Chimera Lighting Italia

 


Prodotti
Approfondimenti
Matteo Mescalchin Underwater
"La scelta" - Chimera sul set del documentario sull'esploratore subaqueo Luigi Casati
Senza artifici: illuminazione per location e per atmosfera con Colin Anderson
Allen Birnbach, fotografo pubblicitario e d'arte
Triolet, la luce ideale per tutti i modellatori di luce Chimera
Le ragazze rétro. Rick Souders si racconta
Il mondo di Adrien Broom, tra realtà e immaginazione
Chimera e i grandi fotografi: gli elefanti di Steve Grubman
Chimera Bank Video Pro: gli specialisti della luce continua
Bank Super Pro per luci flash
Continua...

Approfondimenti

Matteo Mescalchin Underwater





Guidato da una curiosità senza limiti e da una reale intraprendenza, Matteo Mescalchin lavora su tecniche d'illuminazione e su immagini innovative, raggiungendo così con la sua fotografia livelli sempre più alti. In Digital Movie, Matteo gestisce personalmente ogni punto luce. Ogni lavoro inizia con l'identificazione del processo e del metodo per realizzarlo.
In questo progetto il punto critico era garantire la sicurezza in modo che non vi fossero incidenti durante le riprese subacquee.


"Abbiamo lavorato con lo specialista subacqueo Andrea Mescalchin", dice Matteo, Andrea ci ha fornìto un elenco di tutte le criticità e di tutta l'attrezzatura necessaria per assicurare una ripresa in tutta sicurezza". In piscina, Andrea aveva una fotocamera montata su un treppiede, una scelta eccellente per assicurare la stabilità dell'inquadratura. Inoltre questo ha permesso di aggiungere all'immagine, in post-produzione, dei piccoli particolari come per esempio delle bolle.

Matteo prosegue "Per il progetto dell’Hotel Terme Apollo abbiamo lavorato con una donna di grande carattere, Alessia Bernardi, modella e subacquea esperta. Il mio team ed io ambivamo a catturare un’immagine reale, a creare un'opera d'arte direttamente in camera."
Matteo dice "Alessia è stata come un gladiatore, ha capito l‘importanza di mantenere la posa sott'acqua rendendo lo scatto perfetto ".

"Con il senno di poi Alessia è stata la nostra migliore risorsa, sarebbe stato folle tentare di ottenere quelle immagini senza le sue raffinate abilità subacquee.“


ILLUMINAZIONE

Parlando di illuminazione Matteo dice, "Ho abbracciato l'idea di avere un singolo flash da studio che illuminasse dall'alto. Ho regolato il rapporto d'illuminazione tra la modella e la piscina, direttamente in camera sino a raggiungere il livello desiderato. L'Art Director Andrea ha monitorato le riprese dalla superficie, mentre Matteo ha catturato delle anteprime da una postazione appena fuori dall'acqua ed in questo modo ha potuto dare feedback in diretta su tutti gli scatti.




IL METODO


"In aggiunta, per la caduta di luce e per la luce di riempimento abbiamo usato diversi modellatori Chimera, fra cui una lanterna Pancake, un bank medio ed uno piccolo.” Matteo spiega: differenti modellatori Chimera “…aiutano a ottenere diversi effetti sull'immagine, da poter mixare in post-produzione.” Ha utilizzato un pannello riflettente di 2x1m all'interno della piscina. “Il pannello argentato era posizionato sotto la fotocamera, puntato in alto verso la modella per perfezionare la luce di riempimento.”


IL RISULTATO







Quando ho chiesto a Matteo riguardo il suo stile mi ha risposto: "Primo: trovo eccitazione nel mio lavoro, e secondo cerco sempre di fare un lavoro di qualità."

Scopri di più su Matteo: www.matteomescalchin.com